ALBERCLAUS20

User

Google lo spione

0 views    posted 26 Feb 2012, 12:19    
Google ti spia con i servizi gratuiti: occhio a…

Dati personali, numeri di carte di credito, password, immagini, video, indirizzi e-mail, file di ogni tipo. Sono informazioni che ogni giorno invii su internet e che, transitando da un nodo e l’altro della Rete, viaggiano per il mondo intero. Basta questo per farti un’idea, comunque approssimativa, dell’enorme mole di dati che “intasa” il Web. Dati sulla carta riservati e inaccessibili, se non da parte di chi li genera e di chi li riceve. Ma le cose non stanno esattamente così.

Occhi decisamente indiscreti

I pirati informatici sono ovviamente i primi interessati a queste informazioni. Che però fanno gola, per motivi diversi, anche a tanti altri soggetti. agenzie pubblicitarie, istituti statistici e di ricerca…e da qualche anno anche governi nazionali. Il caso più eclatante, e per ora l’unico accertato (senza voler riportare alla memte Echelon, il sistema di sorveglianza globale che per anni avrebbe spiato tutte le comunicazioni), è quello degli Stati Uniti d’America. Subito dopo gli attentati alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, il Governo americano emanò, infatti, leggi più severe contro il terrorismo, che tra le altre cose prevedono l’accesso diretto a tutti i dati che le aziende racccolgono via Internet sui propri clienti. Il primo obiettivo degli investigatori si chiama Google: in un colpo solo, infatti, è possibile mettere le mani su tutte le e-mail, le chat, i contatti, le foto, gli appuntamenti, eventuali file creati, modificati o condivisi, i video on-line, i percorsi calcolati, le notizie ricercate e i feed RSS a cui ti sei abbonato negli anni. Senza considerare le ricerche eseguite dai 2,4 miliartdi di utenti in tutto il mondo. Alle autorità non serve poi molto per creare un profilo dettagliato di ogni utente. Il cittadino diventa letteralmente trasparente. Sarà pure uno scenario fantascientifico ma le premesse, perchè tutto questo possa diventare realtà, già ci sono.

Sa sempre quel che fai

Va da se’ che questi dati possono poi essere analizzati, incrociati e interpretati. E che il prezzo di queste informazioni, e di conseguenza il relativo guadagno, è elevatissimo. Ma in che modo Google riesce a capire tutti questi dati riservati? Servendosi dei suoi (oltre 30) programmi e servizi on-line “gratuiti” messi a disposizione degli internauti. BigG non ha mai nascosto il suo interesse a collezionare informazioni personali. Le informative sulla privacy che accompagnano ogni sua creatura, però, difficilmente vengono lette integralmente da un utente al momento della creazione di un account. Perchè se così fosse non si spiegherebbe, ad esempio, come mai tante persone siano disposte ad usare Gmail: tutti i messaggi di posta elettronica, ricevuti e inviati, vengono “letti” da un computer in grado di individuare le parole chiavi più interessanti, quelle che permettono poi di visualizzare un annuncio pubblicitario pertinente. Ciò non toglie che la qualità dei servizi proposti da Google sia elevatissima. Ma il principio alla base di tutto è un tacito accordo per cui il pur ottimo servizio gratuito è fornito dietro la cessione di dati sensibili. Neanche il tanto amato motore di ricerca fa eccezione: se oggi cerchi testosterone in Google, non dovresti escludere la possibilità di venir letteralmente inondato, tra nove mesi, dalla pubblicità di farmaci e simili su molti siti Internet.


Una realtà da brividi?

Le informazioni raccolte da Google sono così diverse e dettagliate da suscitare un grande interesse non solo da parte di agenzie pubblicitarie, ma anche di banche, e assicurazioni. L’azienda di Mountain View si è sempre opposta alla loro diffusione e, finora, è uscita anche vincitrice dai tribunali americani in cui era stata trascinata per aver violato la legge antiterrorismo. E se i dati venissero rubati? L’azienda continua imperterrita a sottolineare le sue buone intenzioni, precisando di tenere in seria considerazione la privacy degli utenti. Da parte tua, puoi quindi continuare ad usare i servizi senza eccessive preoccupazioni, tenendo comunque gli occhi ben aperti e nel dubbio, puoi sempre decidere di cancellare il tuo account Google o configurare i servizi in modo da preservare i tuoi dati personali.

image


Servizi spioni: occhio a come li usi!

- Youtube= Un’immagine dice più di mille parole. Figuriamoci un filmato! Non è un caso se a ottobre 2006 Google ha acquisito YouTube sborsando 1,3 miliardi di azioni. E’ legittimo supporre che l’azienda di Mountain View abbia trovato il portale profittevole al di là dei numerosi filmati. Le norme sulla privacy riportano chiaramente che le informazioni di utilizzo vengono registrate. Questo riguarda ancora più da vicino chi usa il servizio tramite un account YouTube o Google. In questo caso BigG registra i video guardati dall’iscritto ma anche dei suoi contatti.

E’ pericoloso perchè:

* Raccoglie informazioni sugli interessi degli utenti tramite la ricerca video;
* Registra i contatti degli utenti forniti di account Google o YouTube.

- Google Calendar= Tutti gli appuntamenti e i compleanni sempre a portata di mano. questo è quanto permette di fare il calendario di Google. Con un cellulare è addirittura possibile accedere ai propri appuntamenti dovunque ci si trovi. Il problema è che le banche dati di Google finiscono così per contenere i dettagli della vita privata di ogni utente: appuntamenti dal medico, incontri con gli amici, compleanni…Inoltre, Google offre un servizio gratuito di promemoria tramite SMS per gli appuntamenti e in questo modo s i assicura anche il numero di cellulare dell’utente.

E’ pericolo perchè:

* Raccoglie informazioni sulle attività e sui contatti dell’utente;
* Raccoglie informazioni sugli amici con cui condivi un calendario.

- Google Documenti= Un sogno che diventa realtà:si possono scrivere testi, creare lettere e lavorare a fogli di calcolo, senza dover acquistare costosi pacchetti softawre. Con Google Docs è sufficiente collegarsi a Internet. Ma ogni cosa ha un prezzo. Sulla carat Google può fare ciò che crede dei documenti memorizzati sui suoi server. In base alle condizioni d’uso, gli utenti concedono la licenza di “duplicare, modificare, tradurre, pubblicare e divulgare pubblicamente i contenuti”. Google sostiene di assicurarsi questi diritti solo per offrire il miglior servizio possibile.

E’ pericoloso perchè:

* I dati contenuti nei documenti vengono memorizzati sui server Google;
* Analizza il contenuto dei documenti creati dall’utente

- Google Latitudine= Geolocalizzazione. La chiave di tutto risiede in questa parola magica che indica un servizio per identificare la posizione di una persona ovunque essa si trovi. E’ quanto permette di fare Google Latitude. Il funzionamento è molto semplice: basta installare sul cellulare un software in grado di sfruttare le antenne telefoniche e i sistemi GPs presenti sul dispositivo per individuare la tua posizione e mostrarla su Google Maps. In questo modo gli amici sapranno sempre dove ti trovi ma, con loro, anche i database di Google!

E’ pericoloso perchè:

* Raccoglie informazioni su dove ti trovi e sui tuoi spostamenti;
* Il numero di telefono e il modello di cellulare vengono registrati da BigG.

Spiano l’e-mail? Cancella l’account!

Gmail è pericoloso perchè:

* Analizza automaticamente tutte l’e-mail inviate e ricevute per visualizzare pubblicità pertinente;
* Raccoglie informazioni sui tuoi interessi, gli hobby e i contatti di altri utenti;
* Identifica la tua persona raccogliendo dati personali mediante l’account Google.

1) Impostazioni da modificare

Per cancellare il tuo account Gmail, collegati all’indirizzo www.gmail.com ed esegui il login alla mailbox. Dalla finestra principale clicca in alto a destra su Impostazioni. Nella nuova schermata che appare a video apri il tab Account e in Impostazioni account Google clicca sul link Impostazioni dell’account Google.

2) Fai piazza pulita

Verrà caricata una nuova pagina Web. Nella sezione I miei prodotti, clicca su Modifica. poi su Chiudi l’account ed elimina tutti i servizi e le informazioni associate. Indica i servizi da eliminare, digita la password di accesso all’account personale, spunta le caselle di conferma e clicca su Elimina account Google.

Il giro del mondo in anonimato!

Google Earth è pericoloso perchè:

*Raccoglie informazioni sul tuo domicilio, sulle località di vacanze visitate e sui tragitti che percorri;
* Raccoglie informazioni su esercizi commerciali cercati mediante il servizio;
* Usandolo tramite cellulare, fornisci informazioni relative alle località in cui ti trovi e il numero di telefono.

1) Una mongolfiera virtuale

Installa Google Earth; al termine verrà caricata l’interfaccia principale del software con un ripresa del mappamondo

2) Non farti riconoscere

Accedi al menù Strumenti e clicca su Opzioni per caricare la relativa schermata. Spostati sul tab Generale e, se presente, togli la spunta alla casella di controllo Invia statistiche di utilizzo a Google. Eviterai così di far sapere come e perchè usi il software.


Chi cerca trova i tuoi dati?

Google Desktop è pericoloso perchè:

* iI dati relativi all’utilizzo del software vengono trasmessi automaticamente a Google;
* Un indice dei contenuti dell’intero disco rigido viene archiviato sui server dei Google (la funzione è attiva in default).

1) Il pannello di controllo

Installa Google Dekstop; ti mostrerà il campo di ricerca sulla barra delle applicazioni di Windows. Clicca sul pulsante a forma di freccia per aprire il menù contestuale e seleziona la voce Opzioni. Accedi all’interfaccia Web di configurazione del software.

2) Non dire niente a nessuno

Dal pannello Preferenze spostati sulla scheda Altro. Togli la spunta dalla casella di controllo Invia rapporti di arresti anomali e dati di utilizzo anonimi. Spostati nel tab Ricerca desktop e disabilita la voce Integrazione con Google. Quindi clicca su Salva preferenze.

All Comments

1
I_am_a_User985 • 27 February 2012, 03:49 Show comment
You should make an English version of this, even though I think I might know some of what it says.
1
johnyzap358 • 26 February 2012, 12:54 Show comment
:O google will dominate the world
Report a bug